BENVENUTI AL 154° GRUPPO VIRTUALE

Displaying items by tag: Notizie AM

L'Aeronautica Militare celebra il 10 dicembre la Beata Vergine Lauretana, la "Patrona degli Aeronauti". A Roma la celebrazione eucaristica dedicata all'evento si è svolta nella Basilica di Santa Maria Maggiore. Il Rito è stato officiato dall'Ordinario Militare per l'Italia, Sua Eccellenza Monsignor Santo Marcianò, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, e di altre autorità di vertice della Forza Armata. Al termine della celebrazione eucaristica, una formazione ridotta della Pattuglia Acrobatica Nazionale ha sorvolato la Basilica di Santa Maria Maggiore. In occasione delle celebrazioni che saranno realizzate per la ricorrenza del centenario della Beata Vergine di Loreto quale "Patrona degli Aeronauti", sono state promosse numerose iniziative culturali, religiose e benefiche. Questi eventi rappresenteranno anche un prezioso momento di riflessione sulla serietà che un'attività così complessa come il volo richiede: passione, attenzione e professionalità sono tutti elementi indispensabili affinché la sicurezza del nostro Paese venga sempre garantita. Cenni storici Secondo la tradizione, la casa abitata dalla famiglia della Vergine Maria era costituita da una grotta scavata nella roccia e custodita ancora oggi nella Basilica dell'Annunciazione a Nazareth, e da una camera in muratura antistante. La leggenda narra che la "Santa Casa" nella quale nacque Maria a Nazareth, conservata nella Basilica della Madonna di Loreto, sia stata trasportata per "mano degli angeli". Questo piccolo santuario biblico, caduto in mano dei musulmani, venne traslato prima a Tarsatto in Dalmazia (1291), poi nella selva di Recanati ed infine a Loreto nella notte tra il 9 e il 10 dicembre del 1294. Tale evento viene rievocato con la "Festa della Venuta", una serie di celebrazioni che si tengono ogni 10 dicembre nelle Marche e non solo. Nel 1920 il fenomeno dell'aviazione, rimasto per tempo limitato e riservato ad un numero relativamente piccolo di appassionati, conquistati dall'aspetto ardimentoso del volo umano, aveva conosciuto un grande incremento, specialmente durante il tragico periodo del primo conflitto mondiale. Si attivarono concretamente iniziative per assicurare che questa nuova forma di mobilità avesse un suo celeste patrono. La devota tradizione lauretana appariva particolarmente adatta, e orientava la scelta verso la Madonna di Loreto. La convinzione di questa miracolosa traslazione "volante" spinse Papa Benedetto XV, accogliendo i desideri dei piloti della 1ª Guerra Mondiale, a nominare con il decreto del 24 marzo 1920, la Beata Vergine di Loreto "Patrona degli Aeronauti". La protezione di Maria, pertanto, non si limita al trasporto aereo operato dalle Forze Armate, ma si riferisce ad ogni persona che viaggia e a quanti, nei velivoli stessi o nei servizi di terra, sono responsabili della sicurezza e della tranquillità di coloro che sono trasportati.   Città di Loreto Le consolidate relazioni esistenti tra l'Aeronautica Militare e le istituzioni ecclesiastiche, proprio a Loreto, si sono spesso trasformate in concrete iniziative di solidarietà. Lo stesso Centro di Formazione Aviation English oggi è ubicato all'interno delle strutture che furono dapprima sede dello storico Istituto "Francesco Baracca" previsto nell'ambito di una serie di attività a carattere umanitario che avevano quali destinatari le famiglie e gli orfani di aeronauti che si trovavano in cattive condizioni finanziarie. Nel 1925 tali iniziative portarono alla costituzione dell'Opera Pia Nazionale per le vedove ed i figli degli Aeronauti, denominata nel 1937 Opera Nazionale per i figli degli Aviatori (ONFA), presente a Loreto fino al 1983. ​Giubileo Lauretano Nel 2020 si celebrerà il centenario dalla proclamazione della Beata Vergine Lauretana quale patrona degli aviatori. In virtù del vincolo speciale che lega la Forza Armata alla Madonna di Loreto è stata firmata, presso il Museo Pontificio di Loreto, un accordo di collaborazione tra l'Aeronautica Militare e la Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa, finalizzata alla promozione di eventi ed iniziative culturali, religiose e di solidarietà che si svolgeranno nel corso del 2020. Puoi scoprire le varie iniziative legate al Giubileo Lauretano cliccando il seguente link.    Domenica 8 dicembre, l'Aeronautica Militare ha partecipato alla cerimonia di apertura della Porta Santa al Santuario di Loreto che ha segnato l'inizio del Giubileo Lauretano che si concluderà il 10 dicembre 2020.   Fonte: Ufficio Generale Capo di SMA Autore: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Published in Blog
Fonte: Aeronautica Militare  Nei giorni 2 e 3 settembre, per la prima volta un velivolo di addestramento T-346A del 61° Stormo di Galatina (LE), si è rischierato sull'Aerobase di Ghedi per svolgere una attività congiunta con i velivoli Tornado del 102° Gruppo OCU (Operational Conversion Unit). Tale attività, tesa ad armonizzare il percorso formativo degli equipaggi di volo, ha visto l'impiego di una coppia di Tornado, in missione di attacco simulato "Aria-Suolo", dietro le linee nemiche, ed un velivolo T-346A come forza aerea opponente. A supporto delle missioni, svolte in aree regolamentate sul Mare Adriatico, con funzione di Comando e Controllo il GCI (Ground Controller Interceptor), denominato "Pioppo Radar" dell'11° Gruppo Radar di Poggio Renatico. Le sortite effettuate rientrano nel programma addestrativo dei piloti militari che frequentano il 18° CCO (Corso di Conversione Operativa) per il conseguimento della LCR (Limited Combat Readiness) nel ruolo di attacco ognitempo su velivolo Tornado. Nel corso delle operazioni, grazie alla versatilità e alla flessibilità d'impiego del T-346, sono state simulate minacce Aria-Aria ad alte prestazioni, equipaggiate con armamento a guida passiva, semi-attiva ed attiva. La possibilità di poter operare dalla medesima base in missioni avanzate con un numero minimo di assetti ha permesso di ottimizzare l'addestramento degli equipaggi coinvolti anche nelle fasi di pianificazione, briefing pre-volo e de-briefing post-volo. Infine, l'attività svolta ha consentito agli istruttori del 102° Gruppo OCU di poter scambiare preziose esperienze professionali e potersi confrontare con le altre entità in campo allo scopo di migliorare il livello di standardizzazione tra i reparti operativi e perfezionare di conseguenza i Syllabus addestrativi e le TTP's (Tactics, Techniques & Procedure's). Articolo originale: http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/addestramento-ghedi.aspx
Published in Blog
Friday, 06 July 2018 13:09

Cambio Comando 154° Gruppo

Nel corso della mattinata di Venerdì 06 Luglio, presso l'Aeroporto Militare di Ghedi (Brescia), ha avuto luogo la cerimonia di passaggio di consegne del 154° Gruppo Volo tra il Tenente Colonnello Fabio S., Comandante uscente, ed il Tenente Colonnello Giovanni L., Comandante subentrante. Tenutasi presso l'hangar del 154° Gruppo Volo e presieduta dal Colonnello Luca Maineri, Comandante del 6° Stormo, la cerimonia si è svolta alla presenza del personale militare e civile del Reparto, dei familiari e una rappresentanza di ex "Diavoli Rossi" che nel corso degli anni ha servito sotto l'effige del Gruppo Volo. Il Comandante uscente, nel discorso di commiato ha portato alla memoria innumerevoli momenti di espressione di alta professionalità, di spirito di sacrificio e di eccellenza operativa, non celando la grande emozione nel lasciare dopo più di sedici anni la vita operativa di Reparto. Il Comandante subentrante, nell'assumere il nuovo incarico, ha assicurato l'incondizionata disponibilità nell'assolvimento dei compiti a lui assegnati, impegnandosi ad operare con fiducia, umiltà e determinazione per poter soddisfare al meglio l'incarico ricoperto. Il Comandante di Stormo, prendendo la parola per il suo intervento, ha ringraziato tutti i presenti che hanno voluto testimoniare l'amicizia, l'attaccamento, la passione e l'affetto custodito verso il Gruppo Volo e, continuando, ha voluto tributare un riconoscimento a tutto il personale del 154° Gruppo, per "l'attività svolta con rigore professionale e assoluta dedizione". A seguire, ha rimarcato come il Gruppo "stia continuando ad essere, sempre di più, parte essenziale di un sistema ben più complesso, altamente efficace, specializzato e fortemente integrato, che vede insieme al 102° e al 155° una realtà operativa unica, multidisciplinare ben connessa con tutti gli enti dello Stormo". Il formale passaggio di consegne è stato sancito dal simbolico cambio di comando in volo, attività addestrativa programmata nell'ambito del Reparto. I velivoli si sono scambiati la posizione di leader di una formazione di cinque Tornado. Fonte: Aeronautica Militare Articolo originale 
Published in Blog

METAR & TAF

[Source: ADDS]
METAR
LIPL 250855Z 25003KT 8000 NSC 13/10 Q1015 RMK SKC VIS MIN 8000 WIND THR31 24004KT WIND THR13 24003KT BLU =
AMD LIPL 250800Z 2509/2518 VRB03KT 8000 NSC
TAF
AMD LIPL 250800Z 2509/2518 VRB03KT 8000 NSC =

Notice: Undefined index: sun in /web/htdocs/www.154gruppovirtuale.it/home/modules/mod_wx/tmpl/default.php on line 13

Link utili

 
 
 

Network

Simulation Platform